Se vuoi veramente Dimagrire affidati alle persone giuste.

Come abbiamo visto in questo precedente articolo, la chiave per un dimagrimento a lungo termine è semplicemente la ricerca di nuove abitudini alimentari, che possano sostituire quelle esistenti ed essere ugualmente gratificanti, pratiche ed economiche.

cappuccino-e-cornettoPensa, ad esempio, a quella persona che la mattina esce di casa e va al bar per fare colazione con cappuccino e pasta: ha semplicemente acquisito questa routine e non è difficile prevedere quale sarà il suo futuro da un punto di vista di forma fisica. Probabilmente presto avrà problemi a controllare il suo peso, forse il suo grado di energia non sarà ottimale e il suo sistema immunitario non sarà uno dei più forti.

Questa persona può anche decidere di mettersi a dieta e per un periodo di rinunciare, con sacrificio, al suo cappuccino e pasta allo scopo di dimagrire, ma non avrà comunque risolto il problema. Se la sua forza di volontà è notevole, può portare avanti questo proposito per un tempo sufficientemente lungo a perdere qualche kg ma, nella sua testa, la dieta resterà qualcosa di temporaneo, che non ha sostituito in modo definitivo la sua routine. Non è difficile prevedere che, quando riprenderà la sua routine al bar, torneranno anche i kg superflui e il ciclo inizierà daccapo.

Quindi per dimagrire devi cambiare in modo consistente e continuativo le tue abitudini alimentari, seguendo una precisa strategia che non implichi un uso massiccio della forza di volontà.

L’industria del Dimagrimento

L’industria del dimagrimento, invece, non ha interesse che tu trovi una soluzione definitiva al problema del controllo del peso. Infatti, le aziende che producono e pubblicizzano prodotti miracolosi per il dimagrimento non possono essere interessate alla risoluzione definitiva del problema del controllo del peso.

dietologoStesso discorso vale per dietologi e nutrizionisti che si fanno pagare fior di quattrini per ogni visita. Se fossero in grado di fornire ai loro pazienti una soluzione nutrizionale che risolva il problema del controllo del peso per sempre, vedrebbero sparire all’improvviso tutti i loro clienti. È più semplice invece prescrivere diete con molte privazioni e poi, se il paziente non è in grado di seguirle per un lungo periodo, far ricadere su di lui la responsabilità, perché non è stato abbastanza forte da seguire le raccomandazioni.

Credo che l’epidemia di sovrappeso che ha colpito la nostra società, sia in parte dovuta anche a queste persone e agli interessi economici in gioco da parte dell’industria del dimagrimento. Personalmente ritengo che un argomento così importante e così influente della nostra vita come la nutrizione, non possa essere demandato completamente alle prescrizioni e alle regole di un “esperto”.

documentarsiRitengo invece che ognuno di noi, abbia il dovere di documentarsi e acquisire almeno le basi scientifiche elementari del funzionamento del nostro organismo in quanto ad assimilazione degli alimenti e costruzione delle riserve di grasso.

Certo il parere di professionisti seri che hanno dedicato gran parte della loro vita allo studio di questo argomento può fornirci un valido aiuto, ma, ad esempio, il primo parametro per giudicare l’affidabilità di un nutrizionista o un dietologo dovrebbe essere la sua forma fisica. Ti è mai capitato di incontrare dietologi/nutrizionisti in evidente sovrappeso? Se non riescono ad applicare su loro stessi quello che prescrivono agli altri i casi sono due: o il loro metodo non funziona perché scientificamente errato, oppure è troppo difficile da mettere in pratica e da seguire in modo consistente, facendo ricorso a una dose troppo alta di forza di volontà, tanto che loro stessi non ci sono riusciti. In entrambi i casi, io starei alla larga da questo tipo di professionisti.

Mi fiderei invece di più del consiglio di qualcuno che magari non svolge questa professione ma che ha un corpo atletico, è in peso forma e sembra avere un alto grado di energia e benessere per la maggior parte del tempo. Chiedendo a questa persona quali sono le sue strategie dal punto di vista del controllo alimentare, probabilmente potremmo ottenere, in modo assolutamente gratuito, un risultato ben superiore di quello che potremmo trarre da una visita a pagamento con un dietologo in sovrappeso.

Esiste però, un altro tipo di persone e di aziende, che promuovono invece una cultura della nutrizione basata sia sui loro prodotti, integratori e sostituti del pasto, sia su una corretta e sana alimentazione. Il loro scopo è quello di fornire ai clienti le informazioni chiave per realizzare una corretta nutrizione e cambiare in modo positivo le proprie abitudini alimentari.

Queste aziende promuovono il dimagrimento non come un obiettivo da raggiungere con una dieta, ma come risultato naturale dell’implementazione dei loro prodotti e di buone abitudini alimentari, sostenibili nel tempo ed anche da un punto di vista pratico ed economico.

Per avere maggiori informazioni iscriviti alla Newsletter di “Il Network del Benessere” utilizzando il form che trovi a questa pagina e riceverai nella tua casella mail il report gratuito “Dimagrire senza stare a Dieta”. Scoprirai i 5 segreti per dimagrire senza fare le classiche diete restrittive, in modo naturale e senza pesare niente. Scoprirai, inoltre, una di queste aziende e ti darò numerosi consigli su come implementare i suoi prodotti nella tua alimentazione in maniera sana ed equilibrata, per dimagrire, tenere sotto controllo il peso e soprattutto per avere un alto grado di energia e benessere nella tua vita. Inoltre sarai sempre aggiornato su tutti i nuovi articoli del blog.

Ti aspetto

Simone

Rispondi