Il giusto equilibrio tra i Macronutrienti per Dimagrire.

Nell’articolo della scorsa settimana, abbiamo visto che il mito “mangia meno e consuma di più”, è qualcosa che funziona, ma fino ad un certo punto, anzi se vuoi dimagrire in maniera definitiva e senza sacrifici inutili, non serve a nulla.

Abbiamo anche visto come la maggior parte della spesa energetica del nostro organismo dipende dal metabolismo basale e che l’unico modo per aumentarlo è aumentare l’apporto di proteine e fare un allenamento mirato al mantenimento e alla crescita muscolare. Invece, con il concetto “mangia meno e consuma di più” questo meccanismo si inceppa, anzi succede il contrario di quello che vogliamo, ed ora ti spiego perché.

Quando mangi meno del necessario, l’organismo entra in modalità emergenza, perché che carenza di alimenti, quindi bisogna abbassare la cilindrata del motore per consumare meno e mantenere le scorte di viveri più a lungo possibile. L’organismo avrà, quindi la necessità di abbassare la quantità di muscoli, che sono quelli che consumano più energia, con conseguente abbassamento del metabolismo basale. Invece, cercherà di mantenere da parte il grasso per avere energia nei momenti di carestia. Esattamente il contrario di quello che vogliamo noi, vero?

In questo modo si entra in quella spirale in cui, la maggioranza delle persone che fanno la classica dieta ipocalorica, perdono un po di peso all’inizio, poi si bloccano e per continuare a dimagrire e perdere peso devono diminuire sempre di più l’apporto di alimenti. Questo non fa altro che abbassare ancora di più il metabolismo basale, per cui se vuoi dimagrire devi ridurre all’infinito le quantità di cibo che mangi.

Allora dobbiamo incominciare a ragionare in maniera un po’ diversa sulla proporzione dei macronutrienti. Di solito, quando si fa la classica dieta, la tendenza è quella di mantenere inalterata la proporzione fra i macronutrienti ed a diminuire solo le quantità e quindi le calorie ingerite. In questo modo si mantiene alta la quantità di carboidrati, molto spesso a discapito delle proteine e dei grassi e questo non porta ad ottenere buoni risultati in una società come la nostra dove le persone vivono principalmente una vita sedentaria.

È chiaro che se vogliamo dimagrire facilmente dobbiamo diminuire in maniera sensibile i carboidrati e lasciare invariata la quantità di proteine. Questo perché finché ci saranno i carboidrati l’organismo tenderà ad usare quelli per produrre energia e non i grassi. Questo è logico, perché i carboidrati sono il suo carburante preferito perché di più veloce e rapido utilizzo. Finché ha quelli li usa e tiene da parte il grasso per i momenti di carestia.

Quindi se vuoi dimagrire devi aumentare le proteine e diminuire i carboidrati. Se invece hai come obiettivo la crescita della massa muscolare e pratichi uno sport in quella direzione, allora il tuo organismo ha bisogno della giusta quantità di carboidrati e devi anche mangiarli al momento giusto. In questo modo avranno sicuramente un effetto benefico nel raggiungimento del tuo obiettivo.

Quindi ciò che conta ai fini del dimagrimento non è importante quanta attività aerobica hai fatto, quante calorie hai bruciato con la tua corsetta, quanti passi hai fatto, ecc… devi innalzare il metabolismo basale con un attività sportiva finalizzata all’aumento della massa muscolare. L’attività cardio, va abbinata alla sala pesi, non come l’unico rimedio per dimagrire, ma con una logica di accompagnamento ad un allenamento finalizzato ad aumentare la massa muscolare.

Inoltre, l’attività cardio va fatta al mattino a digiuno perché, come abbiamo detto, se ci sono scorte di glicogeno in circolo nel sangue, perché abbiamo mangiato da poco, l’organismo tenderà ad usare quelle e non le scorte di grasso. Quindi la mattina a digiuno ed un attività molto lenta, leggera con l’obiettivo di far bruciare all’organismo solo i grassi. Se l’attività non è lenta, ma ad alta intensità il corpo non riuscirà a produrre energia dai grassi, perché produrre energia richiede tempo che non ha, allora andrà alla ricerca di energia più veloce distruggendo il suo stesso tessuto, quindi erodendo la massa muscolare.

Quindi, per dimagrire, non basta abbassare l’introito delle calorie, diminuendo la quantità di cibo ma lasciando invariate le proporzioni tra i vari nutrienti. Bisogna trovare il giusto equilibrio, abbassando l’apporto di carboidrati e aumentando leggermente quello delle proteine. Nello stesso tempo dobbiamo programmare un piano di allenamento mirato al mantenimento e alla crescita della massa muscolare.

Questo è l’unico modo per aumentare la cilindrata del nostro motore e costringere l’organismo a consumare di più. La diminuzione delle tanto odiate maniglie dell’amore, sarà solo una naturale conseguenza, che avverrà senza aver fatto troppi sforzi, ne tanti sacrifici.

Se vuoi approfondire, iscriviti alla nostra newsletter. Potrai scaricare il report gratuito “Dimagrire senza stare a Dieta” dove scoprirai i 5 segreti per dimagrire in maniera definitiva e senza enormi sacrifici. Inoltre, settimanalmente, riceverai i nuovi articoli del blog, insieme a numerosi consigli e segreti per dimagrire e restare in forma.

Ti aspetto

Simone

PS: clicca qui e scopri un alimento perfettamente bilanciato in quantità di carboidrati, proteine e grassi, insieme a tutte le vitamine e minerali di cui il corpo ha bisogno per stare in forma e piena energia. Ti aiuterà a dimagrire senza troppi sacrifici e se abbinato ad un buon allenamento con i pesi a scolpire il tuo fisico.

Rispondi