Dimagrire

Sei li, davanti allo specchio, con quel pantalone dell’anno scorso, che ora infili a fatica e che non si vuole proprio allacciare in vita. Oppure quella tua amica ti fa una battuta fuori posto e magari scherzando ti fa notare che in questo periodo sei particolarmente “in salute” (come se non te ne fossi già accorta da sola).

Spesso è un evento ciclico: con l’avvicinarsi della bella stagione scatta l’ansia per la prova costume e ci si rende conto che dobbiamo dimagrire. Qualunque sia la causa, il risultato è sempre lo stesso: ci rendiamo conto che dobbiamo dimagrire e allora “da domani mi metto a dieta”. E’ come un riflesso incondizionato: devo dimagrire = devo mettermi a dieta. Niente di più sbagliato, per dimagrire non devi metterti a dieta.

Quali sono le prime parole che ti vengono in mente quando pensi al termine dieta? Sofferenza, sacrifici, digiuno, fame, privazioni? Beh, non proprio segnali incoraggianti per il tuo cervello, non è vero? In questa situazione ci si trova di fronte ad un grande conflitto interiore: da una parte sei fortemente motivata a raggiungere il tuo obiettivo in termini di peso, ma la prospettiva di mesi di sofferenze e privazioni ti scoraggia ancor prima di cominciare.

Sei determinata a rimetterti quei benedetti pantaloni o a sfoggiare il tuo fisico al mare in tutto il suo splendore, ma il tuo naturale istinto di sopravvivenza ti dice di lasciar perdere perché saranno mesi duri e di sofferenze, che non riuscirai a sopportare.

Ecco che il tuo subconscio ti avverte che se le privazioni alimentari fossero eccessive e prolungate, potresti addirittura mettere in pericolo la tua salute e la tua stessa sopravvivenza. Morire di fame per scelta volontaria non è una prospettiva che il tuo subconscio è disposto a considerare, nemmeno lontanamente. Per questo motivo, se vuoi dimagrire, prendere la decisione di metterti a dieta ti fa partire subito con il piede sbagliato ed è probabilmente una delle peggiori scelte che puoi operare in questo caso.

Ma cos’è veramente una dieta? Per dieta si intende, originariamente, un regime alimentare controllato e studiato per ottenere uno specifico risultato, su base consistente nel tempo. Ad esempio, un atleta deve seguire consistentemente una certa dieta per raggiungere gli obiettivi che si è prefissato.

Purtroppo, però, la potente industria del dimagrimento, che ha un giro di affari di vari miliardi di euro e che ogni giorno ci parla tramite pubblicità di vario genere, ci ha trasmesso il concetto che una dieta è un regime alimentare caratterizzato da restrizioni. Dobbiamo seguirlo per un periodo di tempo, e più questo periodo è breve, più la dieta è percepita come efficace. Inoltre è concepito con il solo scopo di dimagrire, perché se dimagriamo, la dieta ha avuto effetto, se non dimagriamo, la dieta non funziona.

Torniamo al nostro esempio iniziale: dopo aver deciso di metterti a dieta per eliminare i kg superflui, sei andata dal tuo dietologo e hai iniziato a pesare gli alimenti e privarti di tutto ciò che prima ti piaceva a tavola. Dopo di che, passato l’entusiasmo dei primi giorni, hai capito che, contrariamente a quanto pensavi, per portare avanti su base quotidiana un simile regime di privazione alimentare e controllo degli alimenti per un periodo di almeno 2/3 mesi, che è il tempo minimo necessario per avere un risultato apprezzabile, è indispensabile un notevole sforzo di disciplina e una notevole forza di volontà.

Nella peggiore delle ipotesi avrai ingrossato le fila di quel 63% di persone che, secondo dati statistici, dieci giorni dopo aver iniziato una dieta dimagrante, l’abbandona completamente e torna alle sue vecchie abitudini alimentari, avendo deciso che la sofferenza e le privazioni cui sottoporsi non erano sostenibili e che preferisce tenersi il sovrappeso. Se invece la tua motivazione a perdere quei kg era davvero forte, probabilmente hai portato avanti il tuo programma e hai raggiunto il peso che avevi stabilito.

E una volta raggiunto il risultato? Che succede? Ricominci a mangiare come prima, non è vero? Magari all’inizio ci starai un po’ più attenta e riesci a mantenerlo per un po’ di tempo. Ma poi, come succede nel 95% dei casi, si ritorna completamente alle vecchie abitudini. Ecco quindi il famoso “effetto yo-yo” tipico delle diete: si perdono i kg e poi si riprendono pochi mesi dopo, per ricominciare il ciclo, che include ogni volta una buona dose di sofferenza, privazioni e disciplina.

Quindi la dieta non è quello che l’industria del dimagrimento ti ha condizionato a credere ma è un regime alimentare controllato, equilibrato e sostenibile nel tempo. Per dimagrire, non devi metterti a dieta, devi piuttosto decidere di cambiare in modo consistente e continuativo le tue abitudini alimentari, comprendendo come funziona veramente il tuo organismo e trovando la migliore strategia per nutrirti in modo sano, senza privarti di nulla e senza includere in questo processo un uso eccessivo della forza di volontà.

Infatti la forza di volontà non dura per sempre e, per normali evenienze della vita, può succedere che in un dato periodo sia un po’ meno forte. Se la scelta del tuo regime alimentare si basava in gran parte sulla tua presunta abilità a “resistere alle tentazioni” e a “rinunciare” a quello che ingrassa, ti troverai presto a combattere con i sensi di colpa e la frustrazione di non aver saputo portare avanti nel tempo il tuo proposito. Questo non dipende dalla forza del tuo carattere ma da un normale meccanismo psicologico degli esseri umani che non sempre può essere controllato dalla ragione.

Però, possiamo trovare una strategia alternativa per contrastare questa nostra incostanza in quanto a forza di volontà. Possiamo, infatti, stabilire dei rituali, delle abitudini alimentari che ci portano sulla retta via e alle quali non dobbiamo pensare ogni volta, ripetendole invece in modo semplice e automatico. Quindi che la chiave per un dimagrimento a lungo termine è semplicemente la ricerca di nuove abitudini alimentari, che possano sostituire quelle esistenti ed essere egualmente gratificanti, pratiche ed economiche.

In questa sezione del blog troverai consigli utili per instaurare queste nuove abitudini alimentari e tutti i prodotti di cui hai bisogno per riuscirci. Inizia da qui: